Totem Solution, agenzia SEO a Trento

Cosa significa SEO

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, in italiano significa ottimizzazione per i motori di ricerca. Detta così non ha molto significato, ma se provate ad effettuare su Google una ricerca con una qualsiasi parola chiave vi accorgerete come il motore di ricerca più famoso al mondo restituisca una serie di risultati più o meno pertinenti.

Qualche anno fa il concetto di SEO, ovvero il mettere in atto tutte quelle strategie al proprio sito internet per fare in modo di comparire nelle prime posizioni dei risultati di ricerca, aveva senso.

Le strategie “richieste” da Google erano un mix tra contenuti pertinenti, link in ingresso provenienti da altri siti web che certificavano i contenuti ed altre ottimizzazioni nel codice HTML.

 

Come è cambiata la SEO

Con il passare del tempo Google ha continuato a modificare il suo algoritmo rendendo sempre più complesso il lavoro per le agenzie SEO.

Il motivo è prima di tutto perché Google vuole farsi pagare per essere in cima ai risultati di ricerca tramite Adwords. L’altro motivo è che il motore di ricerca Google si evolve in base agli utenti, oltre che alla loro localizzazione, alle loro preferenze e caratteristiche.

SEO e geolocalizzazione

Infatti fino a qualche anno fa la SEO era uguale per tutti. Se una persona a Milano cercava “agenzia SEO” su Google, otteneva gli stessi risultati di una persona che effettuava la ricerca a Roma con la stessa parola chiave.

Adesso il discorso è un po’ diverso. Cercare “agenzia SEO” trovandosi a Milano, o cercare “agenzia SEO” trovandosi a Roma, i risultati di Google saranno molto diversi. Uno degli elementi che hanno fatto si che questi risultati non fossero standardizzati è per esempio l’introduzione di Google MyBusiness che permette all’utente di avere una lista di esercenti, locali, aziende tra i risultati di ricerca in base alla posizione dalla quale effettua quella ricerca.

Tornando all’esempio della parola chiave “agenzia SEO”, se ora facessimo una ricerca a Trento, Google ci mostrerà tra i primi risultati le aziende più pertinenti e che hanno una scheda Google MyBusiness. Se non ne esistono, Google ci mostrerà tra i primi risultati probabilmente le pagine che sono indicizzate meglio con la parola chiave “agenzie SEO” , ma non è detto che si trovino a Trento!

Se infatti ti trovi a Trento e hai bisogno di un’agenzia SEO, è meglio effettuare una ricerca più specifica come “agenzia SEO Trento”. In queso modo potrai avere la risposta che cerchi.

Il long tail keywords SEO o coda lunga

Se una volta gli utenti erano effettuavano ricerche generiche, come nell’esempio qui sopra, ora sono diventati sempre più esigenti e vanno nello specifico.

Una sola parola chiave di ricerca generica, seppur molto appetibile, hanno una competitività molto alta. Pensiamo all’esempio utilizzato fino ad ora: posizionarsi con la parola “agenzia” sarà molto più complesso e costoso rispetto a “agenzia SEO” o rispetto ancora a “agenzia SEO Trento”.

Il concetto di long tail è stato introdotto per la prima volta su Wired nel ottobre 2004 dal suo direttore Chris Anderson che scriveva:

“In molti casi, gli eventi poco frequenti o di bassa ampiezza (la coda lunga), possono cumulativamente superare in numero o in importanza la porzione iniziale della curva, di modo che presi tutti insieme rappresentano la maggioranza.”

Questo concetto è stato poi ripreso in ambito SEO per definire quelle parole chiave molto specifiche composte da 3 e più termini, cercate poco frequentemente sui motori di ricerca, che generano pochi accessi al sito internet ed hanno una competitività molto bassa. Sommate tra loro però queste parole chiave a bassa competitività producono un volume di traffico più alto e di qualità rispetto a quello ottenuto da chiavi di ricerca generico.